RDBMS-Fondamenti

RDBMS-Fondamenti

- I DATABASE -
ANALISI INIZIALE

Tutte le applicazioni software non banali, hanno l’esigenza di poter salvare e mantenere le informazioni. La memorizzazione di tali informazioni può essere più o meno complessa a seconda dei tipi di dati trattati, della loro frequenza di aggiornamento, del loro interesse ad essere facilmente disponibili e/o facilmente modificabili ed inoltre è strettamente connessa ai tipi di dati trattati e delle possibili relazioni che tra essi intercorrono. Se si proviene da una prima esperienza di programmazione, sicuramente, dopo aver appreso le fondamenta del linguaggio e scritto i primi programmi, si sentirà l’esigenza di scrivere applicazioni collegate ad una qualche fonte o archivio di dati. Quindi, sino dalle prime fasi di sviluppo e di analisi di un programma software, si evidenzia una forte esigenza riguardante la trattazione dei dati e le classiche domande che ci si porrà sono:

  • Cosa vogliamo salvare o meglio quali tipi di dati vengono trattati?
  • In che modo salviamo i dati?
  • Chi manterrà aggiornati i nostri dati e in che modo?
  • Chi leggerà i nostri dati? Tutti? Solo alcuni specifici utenti? Quale è la visibilità che desideriamo dare ai nostri dati?

Ebbene il metodo più diffuso per la memorizzazione dei dati è l’utilizzo di un database, meglio conosciuti come Database Management System (abbreviato in DBMS). In particolare, oggi vengono usati i Realtional Database Management System (abbreviato in RDBMS), in grado di memorizzare le relazioni e le connessioni fra i diversi dati.
Per eventuali approfondimenti in merito si rimanda a:
http://it.wikipedia.org/wiki/DBMS
http://it.wikipedia.org/wiki/Modello_relazionale

Continue reading